Casa Dova … emozione nel centro storico


Photographers Rino Duino & Michele Rubino

Un centro storico, una via pedonale, una palazzina del ‘700, pietre, corte interna, abitazioni di ringhiera … questa è “Casa DOVA” che si trasforma, mantenendo inalterata la struttura architettonica, caratterizzandosi in una miscellanea di emozioni.

Un corridoio d’ingresso, austero e senza personalità, è stato trasformato in un percorso “sensoriale”, costruito sulla base della provocazione latente delle suggestioni. Smuovendo, in una cornice quasi asettica, ovattata, conturbante, dalle forme volutamente non regolari, un turbinio di ricordi, pensieri, gesti, forse dimenticati, ma sempre presenti. Giocando, prendendo quasi in giro lo sguardo, con la luce che illumina, ma che non da punti di riferimento. Plasmando, con materiali innovativi, tecnologicamente perfetti e perfettamente integrati, immagini di un “antico” centro storico

Le scale ritornano alla loro bellezza naturale. Mettendo in risalto la pietra originaria. Pavimenti che si rianimano nei colori caldi del bronzo ossidato, le murature risanate che riacquistano il loro splendore con peculiari effetti di lavorazioni ormai scomparse. Volte a crociera di un tempo che ritrovano la luce. Nuovi soffitti che sembrano nascere dal nulla rimanendo sospesi nel vuoto delle scale, avvolti da quel minuscolo mistero di imbarazzo delle curve modellate e plasmate con fasci di luce quasi a sostenere le volute, rendendo l’atmosfera ancora più scenografica.


Powered by themekiller.com